Archivi categoria: animali / animals

STOP AL MASSACRO DEI 900 MACACHI ALLA HARLAN!!!

PER FAVORE , PRENDETEVI UN MINUTO DI TEMPO….COPIATE ED INCOLLATE QUESTA LETTERA. FIRMATELA ED INVIATELA A QUESTE EMAIL.
GRAZIE…

segreteriaministro@sanita.it
ufficiostampa@sanita.it

Egregio Ministro,
questa mail è un’altra di una lunga serie rivolta a Lei per il delicato ruolo che ricopre: una lunga serie di appelli e di proteste che vedono un solo scopo: l’abolizione della sperimentazione animale e non solo per un profilo etico (che lungi dall’essere solamente un moto emotivo, costituisce lo specchio del valore dell’uomo), ma per comprovate e largamente note ragioni scientifiche che, oggi, sono impossibili da disconoscere ed altamente pericolose da sottovalutare.

L’emergenza del momento è impedire che ai 900 MACACHI provenienti dalla Cina possa essere decretata la morte nei laboratori di vivisezione.
La protesta ha assunto un risvolto di forte contrasto che non potrà non travalicare la virtuale comunicazione.
Aver autorizzato un evento di tale grandiosità in assoluto silenzio lascia pensare che le preliminari procedure, di controllo e di verifica, siano state sapientemente trascurate.

Rivolgo quindi il mio convinto appello affinchè Lei, Signor Ministro, faccia luce su quanto sta per avvenire confidando che voglia impedire questo inutile, deplorevole e incivile massacro, che getterebbe l’Italia in un baratro senza ritorno.

Nome e cognome

Annunci

Adottare un animale

Cara Marta,

se proprio non si può tenere un animale in casa per ragioni di spazio o di impegni che ci tengono troppo a lungo lontani da casa, si può adottare un animale a distanza.

In autunno siamo state insieme a Sala Biellese a visitare il rifugio per gli asinelli maltrattati, la casa italiana dell’associazione madre britanica The Donkey Sanctuary. Questo luogo incantevole situato su una collina morenica e vicino a tre riserve naturali, si occupa di accogliere asini destinati all’eutanasia o al macello (ma chi mangerà carne di asino…?) o semplicemente dismessi dopo una vita di fatica sacrificata ai bisogni dell’uomo.

Inutile parlare della bellezza di questi animali, ti mando qualche foto che te li ricorderà e qui, per chi è interessato, ci sono tutte le informazioni sulle attività e i contatti: http://www.ilrifugiodegliasinelli.org/

Noi abbiamo adottato Ombra con un contributo davvero piccolo (2 euro al mese per il loro fieno), salvata quando aveva solo 6 mesi, insieme alla sua mamma gravida e ad altri asinelli. Erano tutti destinati al mercato italiano della carne.

Sul sito della Lega Italiana Anti-vivisezione www.lav.it troverete una sezione specifica in cui potrete adottare molti altri animali. Ho regalato al mio fidanzato l’adozione di Grugno, un maiale stupendo, salvato da maltrattamenti e in stallo in un’oasi della LAV. Eccolo, una creatura innocente e meravigliosa.

Fate un gesto di compassione per gli animali e anche per voi stessi: smettete di mangiare e di sfruttare gli animali. Passate del tempo con loro invece di metterli nel piatto…ne guadagnerete in salute e in spirito. E quando vi chiedono se possono servirvi le orecchiette con le cime dicendovi “c’è un’acciughina nel soffritto, quella la mangi, no?” rispondete con fierezza che no, non mangiate neanche quella.

Ciao,
Valentina

Il Tacchino questo sconosciuto…

Cara Marta,
da quando ho smesso di mangiare animali, il simbolo della mia rinnovata filosofia di vita è stato il Tacchino. Non ne conosco uno in particolare e non posso chiamarlo per nome, ma il Tacchino è certamente uno degli animali ritenuti, naturalmente a torto, stupidi (nel linguaggio specista si traduce “quello/a è un tacchino”).
Il Tacchino è invece un animale che ha una caratteristica che lo avvicina subito all’uomo: è vanitoso. Il Tacchino, per farsi notare, fa la ruota e ancora più bello e pieno di piume colorate.

Ecco il Tacchino che se ne va a spasso, facendo le sue ruote:

E il tacchino come lo conoscono tristemente tutti, veramente una visione deprimente:

O ancora peggio, che reclamizza un barattolo di se stesso:


Alla prossima,
Valentina